Parlando di cibo e ristorazione nel panorama editoriale italiano Mutty ha scelto di presentare L’Integrale. Questa rivista quadrimestrale, aggiunge un tassello di racconto all’esperienza impreditoriale del fornaio Davide Longoni, dando consistenza e “fragranza” ad un progetto ormai a 360° che vede l’imprenditore milanese ispirare e sostenere la nascita di una rivista che è bella oltre che interessante. 

L’Integrale è una rivista che parte dal pane come punto di ispirazione per poi parlare del mondo che attorno al pane si sviluppa, così come nella concezione del fornaio Longoni che dice che il suo pane lo fa soprattutto “fuori dal laboratorio” perchè è agricoltura, scambio, convivialità e molto altro. Da questa concezione culturale della professione del fornaio nasce “l’estensione editoriale” che è questa rivista, giunta alla terzo numero dedicato al Fuoco. La rivista fa parte della selezione Mutty non solo per i suoi contenuti, in cui la ricerca gastronomica si sposa con un’ottica di vera sostenibilità, ma perchè è una bella rivista, dove le illustrazioni graffianti di Gianluca Cannizzo si alternano a progetti fotografici contemporanei, il tutto in una veste grafica che dà grande piacere alla vista e al tatto.

Schermata 2021 09 08 alle 11.29.45

Nei primi tre numeri troviamo tante storie che rivelano quanto è ampio e importante il tema “pane”: si spazia dalle nuove modalità di coltivazione dei cereali, ai pericoli per l’agricoltura a causa del cambiamento climatico, dalla ricetta per il lievito madre a una graphic novel sul taglio della legna per il fuoco. E poi tante risposte a grandi domande: cosa è una buona dieta? Può l’AI sostituire il panettiere nell’arte dell’impasto? Perché il toast incarna i controsensi del capitalismo alimentare? Insomma in ogni numero troviamo saggi, reportage, racconti, fotografie, illustrazioni e ricette: tutti motivi validi per leggere questa nuova rivista di pane e cultura.

Tavola da disegno 5
Two Image.1 1380x1260 1
Two Image.2 960x1260 1

Trovate il libro sul bookshop di Mutty:

Come consulenti di marca, il nostro mestiere principale è essere ispirati per portare suggestioni, stimoli e creatività ai nostri clienti. Siamo continuamente esposti a sollecitazioni, anche attraverso la nostra vicinanza a realtà di nicchia che coinvolgono il territorio attraverso la cultura.

Una di queste realtà è Mutty, uno spazio culturale con una libreria indipendente, attivo dal 2013 a Castiglione d/S (MN), a pochi passi dal Lago di Garda.

Mutty, spazio culturale con libreria, galleria e cucina
Insight News CBAMutty 02 LibreriaMutty

SCOPRI COSA CI HA ISPIRATO QUESTO MESE DELLA LIBRERIA MUTTY

Mutty sa quanto ci piace guidare i nostri clienti nella definizione del brand purpose e come sempre più organizzazioni si stiano orientando verso l’attivismo di marca.

Per questo motivo ci ha inviato in ufficio la collana Humana Civilitas (Edizioni di Comunità) con i discorsi di Adriano Olivetti. Si tratta di 5 libretti tascabili, piccoli quanto preziosi, che danno diretto accesso alle parole di uno dei più grandi innovatori del XX secolo. Un imprenditore umanista e visionario che ha creato in Italia il primo personal computer al mondo (la P101) e che soprattutto vedeva il ruolo dell’impresa come motore sociale per il bene della comunità in cui sorge.

Humana Civilitas. 5 scritti
di Adriano Olivetti
Insight News CBAMutty 03 HumanaCivilitasAdrianoOlivetti

In questi volumetti, pubblicati dalla casa editrice fondata dallo stesso Olivetti ed oggi gestita dal nipote, sono riportate le trascrizioni dei discorsi ai lavoratori di Pozzuoli e Ivrea ed in altri consessi pubblici o politici dove le parole distinte, visionarie ed a tratti letterarie di Olivetti ci parlano delle sue Comunità.

L’impresa nasce in simbiosi con il tessuto sociale che la vive, fornendo sostegno materiale, strumenti di welfare e formazione. È quindi attraverso il connubio di tecnica, cultura e valori spirituali che veniva proposta, in epoca di Guerra Fredda, una sintesi possibile tra la visione capitalista e quella socialista.

Queste sono le fonti dirette da leggere per capire perchè ancora oggi Olivetti è considerato in tutto il mondo il precursore di un’economia sociale, che non sacrifica il bene comune per il mero profitto.